Islanda ad Agosto

  Agosto in Islanda: particolarità
 Si vede l’aurora boreale ad agosto?
 Come vestirsi in Islanda d’estate?
 Itinerario dettagliato + mappa

Credo che l’Islanda sia indimenticabile sempre: ognuno pensa che il momento in cui ci ha messo piede per la prima volta sia il migliore. Per mia esperienza personale vi posso dire cosa abbiamo trovato di favoloso d’estate: giornate interminabili ed illuminazione quasi perenne, clima relativamente mite, (dai 2° ai 18° ca.), la possibilità di vedere l’avifauna (che meraviglia i puffin!), ma soprattutto l’ebbrezza di poter raggiungere l’entroterra e i Fiordi Nord-Ovest che in bassa stagione sarebbero stati inaccessibili.
Islanda_fiordi occidentali_Göngumannafoss_Dynjandi
Per non parlare dei colori! Dalle montagne variopinte di Landmannalaugar alle verdi vallate da fiaba: il suo nome di “Terra dei Ghiacci” – (Ice-Land) – d’estate è applicabile solo al 10% della sua superficie.

Un simpaticissimo Puffin - © Beatrice Roat - viaggio in Islanda in fai da te

Uno dei simpaticissimi puffin che popolano le isole Westman d’estate – © Beatrice Roat – Islanda ad agosto, in compagnia dei pulcinella di mare

Non solo puffin: c’è molto altro! Come racconto qui: Animali in Islanda: quali, dove e quando vederli. Curiosità sulla fauna islandese
whale_watching_Islanda


Si vede l’aurora boreale in Islanda ad agosto?

Dal 2014 al 2018 l’aurora boreale è stata avvistata a fine agosto, ma solitamente è difficile assistere a tale fenomeno in questo periodo, date le poche ore di buio.
Per vedere le luci del Nord infatti è necessaria l’oscurità totale, un cielo limpido, scegliendo sempre un punto d’osservazione lontano dall’inquinamento luminoso, in concomitanza con un’intensa attività geomagnetica. Quest’ultima si misura in KP, su una scala che va da 1 (bassissima) a 9 (tempesta geomagnetica): per vedere l’aurora alla latitudine in cui si trova l’Islanda, l’indice KP dovrebbe essere minimo 2 per il Nord dell’isola, e minimo 3 per il Sud.Aurora Boreale in Groenlandia_Nuuk

È un fenomeno naturale imprevedibile, quindi neanche in autunno/inverno si ha la certezza matematica di avvistarla, sebbene le possibilità siano decisamente maggiori.
Ciò che posso consigliarvi, oltre a tener d’occhio le previsioni sul sito islandese ad hoc, è di andare in Islanda a prescindere, per tutte le meraviglie che ha da offrire: poi se la Regina dei cieli deciderà di palesarsi, il vostro viaggio diventerà ancora più incredibile.


Abbigliamento per l’Islanda ad agosto: come vestirsi

A strati, l’importante è che l’ultimo sia sempre anti-vento e impermeabile. L’ombrello è inutile: il vento sub-artico lo spezzerebbe dopo un secondo. La temperatura potrebbe oscillare dai 0° ai 20°, ovviamente fa più freddo nel selvaggio entroterra che nella capitale.

Non c’è bisogno che vi quantifichi la velocità del vento: la foto parla da sola!

Non dimenticate:


Il mio itinerario estivo

Islanda ad agosto – Elfi, cascate e arcobaleni –  l’aurora boreale non è l’unico spettacolo di questa terra!Ad Agosto 2014, abbiamo percorso l’Islanda dalla Penisola di Snæfellsnes ad Ovest, fino ad Höfn a Sud-Est, facendo tappe e deviazioni diverse all’andata e al ritorno, molte delle quali fuori dal classico itinerario sulla strada ad anello: per me la chiave per entrare a contatto con l’anima di questa meravigliosa isola, è stata quella di andare nelle zone meno battute, oppure nel vedere posti irrinunciabili evitando le ore di punta.

Budget: 100€ al giorno, girando con una super jeep e non rinunciando a nessuna esperienza.
A questo proposito vi consiglio di:

  • Leggere Islanda a basso costo: 20+ consigli per risparmiare.
  • Prenotare l’auto con Blue Car Rental usando un codice ad hoc per i miei lettori: digitando #BlueVale in fase di prenotazione, otterrete lo sconto! Inoltre se la noleggiate per più di una settimana, l’ottavo giorno è gratis.
Noleggio auto in Islanda a basso costo

Sconto sul noleggio auto in Islanda inserendo il mio codice #BlueVale su www.bluecarrental.is (con tanto di cancelletto e maiuscole!)

Indicati in giallo, i punti fissi del percorso, ovvero gli ostelli/appartamenti con cucina condivisa in cui abbiamo pernottato. Queste erano le uniche soluzioni economiche rimaste, giocando con ben cinque mesi d’anticipo: ora il turismo è quadruplicato, per cui bisogna organizzarsi ancora prima.


AGGIORNAMENTO 2018. Anche quest’anno siamo tornati in Islanda ad agosto, ed abbiamo prenotato sette mesi prima accontentandoci delle strutture rimaste; in questo caso la zona coperta è stata quella dei Fiordi Nord-Ovest.


Islanda ad agosto,   1°  giorno.   Londra -> Aeroporto di Keflavik -> Blue Lagoon  -> Reykjavik e pernottamento.
Islanda ad agosto,   2° giorno.   Reykjavik -> Penisola di Snæfellsnes con pernottamento a Grundarfjordur.
Islanda ad agosto,   3° giorno.   Penisola di Snæfellsnes -> pernottamento ad Akranes.
Islanda ad agosto,   4°  giorno.  Akranes -> Circolo d’oro  e piste F -> pernottamento a Selfoss.
Islanda ad agosto,   5°  giorno.  Selfoss -> Landmannalaugar -> pernottamento a Hvsvoellur.
Islanda ad agosto,   6°  giorno.  Isola di Heimaey -> Seijandasfoss -> Vik -> Ghiacciai e Laguna Glaciale di sera -> pernottamento a Höfn.
Islanda ad agosto,   7°  giorno.  Höfn -> Laguna di Jökulsárlón sul mezzo anfibio -> Trekking sul Vatnajoekull -> pernottamento a Skógar.
Islanda ad agosto,   8° giorno.   Skogar -> Skogafoss  e Fimmvoerduhàls-> whale watching a Reykjavik e pernottamento.
Islanda ad agosto,   9°  giorno.  Reykjavik -> ritorno a Londra.
Uno dei principali siti italiani sull’Islanda, mi ha chiesto di racchiudere le emozioni e i percorsi del viaggio più bello di sempre in un singolo articolo: potevo forse rifiutare di parlare ancora della mia meta preferita? Ovviamente no!
QUI, il mio reportage completo per il sito “Viaggio in Islanda”

Islanda ad, agosto

L’Islanda ad agosto vista dal satellite: non è meravigliosa?

Questo itinerario ad hoc mi ha causato il Mal d’Islanda, la cui unica cura consiste nel tornare su quest’isola più e più volte per scoprirne gli angoli più remoti.
Valeria


Ti interessa l’Islanda?

Inizia da QUI! “Viaggio in Islanda in fai da te: consigli utili”