Dove dormire in Islanda: hotel, fattoria, guesthouse, ostello e appartamento

Dopo aver organizzato viaggi in Islanda, sia per me che per l’ACT (Accademia Creativa Turismo) come docente di Travel Design, ho raccolto tantissime informazioni e esperienze, da epic fail ad alloggi che sono valsi il viaggio.

Un articolo sul dormire in Islanda quindi era d’obbligo.

Dormire in Islanda: cosa sapere prima di prenotare gli alloggi
Quando prenotare
Cancellazioni in caso di allerta meteo/tempesta
Dove prenotare
Altri consigli utili sugli alloggi in Islanda
Strutture migliori dove dormire in Islanda, per zona e tipologia
Hotel e Country Hotel in Islanda: Heydalur il mio preferito!
Fattorie in Islanda: dormite a Möðrudalur!
Guesthouse in Islanda (b&b, cottage, appartamenti in affitto)
Ostelli in Islanda: Paradise Cave
Dove dormire per vedere l’aurora boreale in Islanda
Posti strani dove dormire in Islanda

Guesthouse in Islanda_dove dormire_fattoria skalatjorn

Dove dormire in Islanda: cosa sapere prima di prenotare gli alloggi

Quando prenotare alloggi/hotel in Islanda

Dato che la domanda è superiore all’offerta, la regola aurea per dormire in Islanda in alta stagione è prenotare con estremo anticipo: almeno sei mesi prima se volete visitare l’Islanda ad agosto!

pulcinella di mare_Faroe_puffin

Muovendovi all’ultimo troverete solo alloggi con pessimo rapporto qualità-prezzo e in alcune zone dell’isola non ne troverete affatto.

Agosto è naturalmente il periodo più affollato, ma la calca c’è anche nel resto dell’estate e nelle festività natalizie.

“Ma io non so manco che faccio domani, te pare che prenoto sei mesi prima?”

Qui entrano in gioco l’assicurazione di viaggio e la favolosa cancellazione gratuita su booking! Alcune strutture la offrono addirittura fino al giorno avanti.

miglior_assicurazione_viaggio_covid_heymondoI primi alloggi da prenotare sono quelli della costa Sud (che vanno a ruba) e quelli in zone scarsamente antropizzate come Kirkjubæjarklaustur.
Trovare un posto in cui dormire a Reykjavík è molto più facile.

Nel 2021 ho prenotato due mesi prima per visitare l’Islanda in bassa stagione (ma non bassissima) tra fine settembre e inizio ottobre.

Modrudalur_dove dormire in Islanda_fattoria

D’inverno c’è meno gente, ma anche meno strutture, dato che quelle più remote lavorano solo stagionalmente.
Fatta eccezione per le festività natalizie e pasquali, novembre-febbraio e aprile-maggio sono forse i periodi meno affollati.

Se non dovessi riuscire a raggiungere il mio hotel in Islanda per strade chiuse e allerta meteo?

Persino d’estate si corre questo rischio e solitamente non vi fanno pagare per cause di forza maggiore.

guesthouse in Islanda_allerta meteo

Snow storm & Himbrimi gin: è un giorno come un altro in Islanda!

A fine settembre 2021 siamo rimasti intrappolati in guesthouse per vento a 120 km/h e tempesta di neve.

Così come noi non eravamo in grado di lasciare l’alloggio, neanche gli ospiti successivi erano in grado di raggiungerlo, quindi nessuno è stato messo in pericolo.

Proprio per queste evenienze, vi consiglio di scegliere strutture accoglienti!

dove dormire in Islanda

Dove prenotare (su che piattaforma)

Soprattutto in tempi di COVID (oltre a stipulare l’assicurazione di viaggio) conviene prenotare servizi turistici e alloggi con cancellazione gratuita: booking.com è la scelta ideale per prenotare guesthouse/fattorie/hotel in Islanda, anche perché la maggior parte delle strutture non ha un sito proprio.

L’auto, invece, vi consiglio di prenotarla qui, sempre con cancellazione gratuita. Se prenotate per una settimana, l’ottavo giorno è gratis!
Blue Car Rental rimane l’autonoleggio migliore, senza né costi nascosti né fregature.

Blue Car_migliore noleggio auto Islanda

Cos’altro sapere sugli alloggi in Islanda

Prima di dirvi dove dormire in Islanda nello specifico, vorrei farvi orientare nello strano mondo dell’accoglienza turistica islandese.

Flatey, Islanda_dove dormire

In Islanda costa tutto circa il triplo che da noi e gli alloggi non sono da meno. Per risparmiare vi rimando al mio articolo sull’Islanda low cost.

Hotel non è sinonimo di struttura di livello in Islanda, così come ostello non è sinonimo di degrado: è meglio valutare le accommodation caso per caso.

dove dormire in Islanda
Il bagno condiviso potreste averlo in sistemazioni di tutte le fasce, quindi mettete sempre la spunta “bagno privato” nei filtri booking se per voi questo aspetto è importante, ma sappiate che ho sempre trovato bagni pulitissimi, anche negli ostelli.

Un filtro importantissimo da inserire su booking è “cucina/angolo cottura” da alternare all’opzione “colazione inclusa“. Mangiare in Islanda costa tantissimo: per me ha più senso prepararsi i pasti da soli e andare a mangiare fuori giusto un paio di volte.

dormire in Islanda essentials

Trovare uno scolapasta in Islanda è come trovare un ago in un pagliaio, quindi vi consiglio questo comodo scolapasta da viaggio. Utile anche un porta olio per trasportarlo dall’Italia senza allagare la valigia (in Islanda l’olio commerciale costa un occhio)

La colazione non è quasi mai inclusa nel prezzo e solitamente viene sui 15€, ma si tratta di pasti ricchissimi.

dove dormire in Islanda alloggi con colazione_Glacier world

(Parte della) colazione inclusa da Glacier World

Negli alloggi molto economici – per i loro standard – a volte persino la biancheria è a pagamento (anche 15€!). Quindi controllate bene questo dettaglio prima di prenotare ed eventualmente portatevi qualcosa da casa per evitare spese inutili.

Spesso (ma non sempre) questi ostelli/guesthouse in Islanda sono indicati con la dicitura “sleeping bag accommodation“.

Non sono rari gli ex ovili trasformati in alloggi dove non si aprono le finestre, finestre che comunque non si possono mai aprire per bene se no il vento le spaccherebbe.

Inoltre le serrande sono pressoché inesistenti: d’estate, con la luce perenne, la mascherina da notte (magari buffa come questa) è un must.

Dormire in Islanda

I migliori posti dove dormire in Islanda

Gli standard qualitativi degli alloggi in Islanda non sono paragonabili ai nostri: ricordiamo che il turismo lassù è arrivato meno di dieci anni fa!

Più che cercare strutture curate – non molto comuni – mi concentrerei sugli alloggi con vista pazzesca in mezzo al nulla (su questo l’Islanda è imbattibile), alloggi con hot pot e fattorie o country hotel con animali.

Hotel in Islanda

Gli hotel non sono sempre sinonimo di comfort maggiori in Islanda e non ci dormirei tutte le notti.

Sono sicuramente di livello più elevato nella capitale e vicino all’aeroporto, nel resto dell’isola tendono ad essere dei casermoni senz’anima che prenoterei solo in caso di gruppi numerosi.

Qui ho scritto dove dormire vicino all’aeroporto di Keflavík (hotel a Reykjanes) e in questo altro post dove dormire a Reykjavík: hotel e non solo

Ci sono naturalmente delle eccezioni, come Glacier World vicino al Vatnajökull, con le sue stupende hot pot (si definisce guesthouse, ma è un albergo!) e vari hotel nei fiordi Ovest con grande personalità.

Indimenticabile l’Hotel Djupavík, con la sua attenzione ai dettagli e con il cane che ti fissa mentre mangi la zuppa!

dove dormire in Islanda_hotel fiordi ovest

L’accogliente Hotel Djupavík e il suo proprietario

Country Hotel in Islanda: Heydalur vale il viaggio

I Country Hotel sono una sorta di agriturismi islandesi: hanno i servizi di un albergo e una fattoria afferente. Secondo me sono le soluzioni migliori per dormire in Islanda.

Nel mio viaggio dedicato ai Fiordi Ovest che ho raccontato su Nikon School, ho avuto la fortuna di dormire al Country Hotel Heydalur: si trova a tra Holmavík e Ísafjörður, alla fine di 20 minuti di sterrato.

hotel in Islanda_dove dormire agriturismo equitazione

Dormire a Heydalur 

Una stanza immersa nella natura sconfinata con pavimento riscaldato e con bagno privato: hotel perfetto in cui dormire in Islanda per vedere l’aurora boreale e le stelle.

Potete vedere prezzi aggiornati e disponibilità qui.

Mangiare a Heydalur (Fiordi Ovest)

Uno dei posti migliori in cui ho mangiato in Islanda, tra l’altro a prezzi onestissimi: l’equivalente di 30€. Lo skyr – yogurt islandese – qui è imbattibile.

Nel 2018 non ero ancora vegetariana per cui ho chiesto il salmone e la risposta è stata: “oggi non lo abbiamo pescato, quindi possiamo offrirti la trota”.
Hanno tutti i prodotti locali della fattoria accanto – dove c’è pure una serra – e opzioni senza carne e pesce, come potete leggere sul menu.

Hotel in Islanda_dove dormire

Il pezzo forte è stata la ricca colazione (a 2100 ISK/15€) che, oltre a brillare per quantità e qualità, ha una colonna sonora sui generis: il loro pappagallo cenerino Kobbi intrattiene gli ospiti canticchiando e imitando la padrona che risponde al telefono, sia in in islandese che in inglese!

Gli animali di Heydalur, Country Hotel in Islanda 

Oltre al pappagallo di cui sopra, hanno due cani: non dimenticherò mai il cane da pastore Loki che invece delle pecore pascola i cavalli, appendendosi pure alla loro coda!

Faceva lo stesso con le volpi artiche, come potete vedere nel video sotto. Ebbene sì, qui ce ne sono alcune semi-addomesticate!

In kayak inoltre si possono vedere le foche.

volpe artica heydalur country hotel

I servizi e le attività del mio hotel islandese preferito

Con i cavalli di cui sopra, organizzano corsi di equitazione (1 ora a cavallo viene 50€ circa), poi si può andare in kayak tutto l’anno e si può fare il bagno sia nella piscina idromassaggio che nella pozza calda naturale, raggiungibile guadando il fiume in accappatoio.

Ah, hanno pure la sauna!

dove dormire in Islanda_hotel agriturismo Heydalur

Per trovare le migliori offerte per dormire in Islanda in hotel, basta andare su questa pagina, inserire date del viaggio, numero di persone, fascia di prezzo, et voilà!

Fattorie in Islanda dove dormire

Le fattorie e i country hotel sono senz’altro il modo più autentico di pernottare in Islanda.

fattorie in Islanda dove dormire guesthouse Fjalladyrd-modrudalur

A volte però, anche se prenotate un semplice cottage o guesthouse (come Karuna al Nord) vi ritroverete circondati da animali di fattorie di pertinenza e relativi prodotti.

Fjalladyrd-Möðrudalur, la mia fattoria preferita in Islanda

Möðrudalur è uno di quei posti in cui rimanere felicemente bloccati durante una tempesta.

fattoria_dove dormire in Islanda_guesthouse_Modrudalur

L’alloggio e gli splendidi dintorni. In questo remoto alloggio dell’Islanda Nord-Est potrete dormire in alloggi tradizionali in legno, curatissimi e spaziosi.

Sono tutti dotati di cucina e ci sono sia opzioni con bagno privato che condiviso.

Islanda_guesthouse dove dormire_fattoria Fjalladyrd-modrudalur

Si tratta di una fattoria in mezzo al nulla in cui però c’è tutto: il loro ottimo ristorante, il distributore di benzina più bello di sempre e un graziosa chiesetta. Fine del villaggio.

Ah! Qui abbiamo visto pure l’aurora boreale!fattorie dove dormire in Islanda_Modrudalur

Il ristorante. La colazione non è inclusa e viene 15€ (un classico in Islanda!), abbiamo provato il ristorante per cena ed è stata un’esperienza vincente dall’ottima qualità-prezzo.

C’erano opzioni per tutti: onnivori, vegetariani e vegani ed erano tutte buonissime ed elaborate.hotel in Islanda_dove dormire albergo

Il pezzo forte per la mia compagna di viaggio è stato l’agnello, per me la zuppa di muschi con latte e licheni locali. Una vera goduria, specialmente con la neve fuori!

Gli animali. Uno dei motivi per cui dovete dormire in questa fattoria islandese, è la possibilità certezza di avvistare le volpi artiche. A fine settembre 2021 ne avevano due semi-addomesticate! Poi hanno anche capre, due labrador e un simpatico cagnetto muccato.

Aggiungete Möðrudalur ai preferiti su booking e non lasciatevela scappare!

Fattoria Skálatjörn: dormire in Islanda tra le capre

Guesthouse in Islanda_dove dormire_fattoria skalatjorn

Skálatjörn goat farm si trova in Islanda Sud a 10 minuti di guida dalla cascata Urriðafoss, a 15 minuti dalla strada N°1  e a mezz’ora dal meraviglioso lago Kerið.
Isolata quanto basta per godersi i silenzi e i panorami islandesi e connessa quanto basta per tornare in mezzo alla civiltà.

L’accogliente signora che la gestisce vive a due passi e le sue capre (circa 15!) sono letteralmente attaccate agli alloggi.
Durante il giorno ci si può interagire ♡

guesthouse in Islanda dove dormire_Skalatjorn goat farm

Questa fattoria-guesthouse islandese ha sei appartamenti di dimensioni dignitose con servizi privati. Il nostro bagno era di circa 10mq (!) e aveva anche una doccia adatta ai disabili.

Le migliori fattorie dove dormire in Islanda, facendo il giro dell’Isola

Islanda Sud. Per circondarvi di capre c’è Skálatjörn, la goat farm di cui sopra!

dormire in guesthouse in Islanda

Fattorie in Islanda Est. Vi consiglio Mjóanes, fattoria-guesthouse, di cui parlo appunto nella sezione guesthouse, ma che rientra anche tra i “migliori alloggi per vedere l’aurora boreale in Islanda“.

Islanda Nord-Est. Dovete assolutamente dormire a Fjalladyrd-Möðrudalur, la fattoria con volpi artiche di cui ho scritto sopra!

dove dormire in Islanda_fattoria modrudalur_volpe artica

Fattorie in Islanda Nord. Io ho dormito con soddisfazione da Karuna, una guesthouse adiacente ad una fattoria di cui parlo nella sezione “guesthouse in Islanda“.

Islanda Nord-Ovest. A Stóra-Ásgeirsá Farm Stay, a 15 minuti dalla Ring-Road verso N-O, si può prenotare l’intero appartamento con cucina, poi c’è una goduriosa vasca idromassaggio e si è circondati da cavalli e natura incontaminata.

Non ho ancora avuto la fortuna di pernottarci, ma ho visitato il Kolugljúfur Canyon e la cascata Kolufoss lì davanti. Purtroppo con vento a 80 km/h e pioggia orizzontale non ho scattato neanche una foto, ma mi ha colpita particolarmente.

Fiordi Occidentali d’Islanda in fattoria. C’è il mio amato Heydalur, albergo-agriturismo di cui ho parlato abbondantemente nella sezione “hotel in Islanda“.

dove dormire in Islanda fattoria

Guesthouse in Islanda (b&b, cottage, appartamenti in affitto)

In Islanda non c’è quasi nessun b&b come il nostro: cioè una struttura con massimo 3-5 camere (a seconda della regione), in cui il proprietario risiede all’interno e offre la colazione.

Ci sono per lo più guesthouse/affittacamere/cottage senza colazione inclusa, in cui il proprietario vive altrove e difficilmente lo incontrerete.

Inoltre a volte chiamano guesthouse persino gli alberghi (come questo vicino alla laguna glaciale con hot pot e colazione inclusa), così come alcune fattorie di cui ho scritto sopra.

Glacier World_hotel in Islanda dove dormire_laguna glaciale

Foto di Glacier World guesthouse/hotel – NON sono io quella!

La prossima guesthouse di cui vi parlo è sempre una struttura ibrida.

Hunkubakkar: dormire in hotel-guesthouse in Islanda Sud

La favolosa Hunkubakkar è aperta da maggio a metà novembre. Ho avuto la fortuna di dormire in questa guesthouse islandese ad ottobre ed è stato uno di quegli alloggi che hanno impreziosito il viaggio.

I cottage

I suoi cottage rossi circondati da alberi ricordano un po’ la Lapponia.

guesthouse dove dormire in Islanda_Hunkubakkar

Hanno degli interni in legno molto accoglienti, bagno privato con phon, bollitore per il tè e la macchina per il caffè, terrazzino e tavolo all’esterno.

Il letto matrimoniale va bene anche per chi è altissimo, mentre il singolo no, visto che è corto e incastrato.

guesthouse in Islanda_dove dormire in Islanda Sud_Hunkubakkar -©Valeria Castiello

Intorno ci sono anche le casette degli elfi! O degli gnomi?

Il ristorante della guesthouse e la colazione inclusa

Il ristorante prometteva benissimo, aveva ottime recensioni e persino opzioni vegane, ma è un servizio solo estivo e a ottobre già aveva chiuso.

dove dormire in Islanda_Hunkubakkar guesthouse

La colazione nella deliziosa veranda invece è sempre disponibile. Servizio necessario, dato che questo hotel-guesthouse islandese non dispone di cucina per gli ospiti.

I dintorni fiabeschi

Si trova in una zona bucolica in cui si sente solo il belato delle pecore.

dove dormire in Islanda in guesthouse Hunkubakkar

Da qui si vedono benissimo le stelle, per cui è anche una perfetta location per l’aurora!

Siamo in un’area della costa Sud non ancora deturpata da ecomostri: a 8 km dal villaggio di Kirkjubæjarklaustur, circondati da muschi, ma soprattutto a 2 km (10 minuti di auto) dal leggendario Fjadrargljufur canyon, su cui Danaeris e Jon Snow fanno volare i draghi in Game of Thrones 8.

Dove dormire in Guesthouse in Islanda Ovest

Milli Vina. Come potete vedere dalle strepitose valutazioni su booking, questo è un alloggio davvero speciale. La guesthouse è gestita con amore da due signori bergamaschi che l’hanno resa estremamente curata e accogliente.

Il centro abitato più vicino è Reykholt (20 km), mentre Borgarnes sorge a 28 km da qui. La posizione è perfetta per chi vuole assaporare l’Islanda con lentezza, vivere i suoi panorami e i suoi silenzi.

dove dormire in Islanda_aurora boreale

Ci ho pernottato una notte di ritorno dall’isola di Flatey.

Sono arrivata tardi e sono ripartita presto (cosa che vi sconsiglio) per cui non ho potuto usufruire della mini-piscina calda con vista, ma ricordo l’ottima colazione inclusa, i pulitissimi servizi condivisi e la splendida accoglienza di Virginio e Cinzia.

Dopotutto “Milli Vina” significa “tra amici”.

Karuna guesthouse in Islanda Nord

Karuna è una guesthouse islandese con appartamenti moderni, opzioni con bagno privato e cucina condivisa.

dove dormire in Islanda guesthouse

Inclusi nel prezzo ci sono anche una hot-pot con vista sull’infinito e una piccola e gustosa colazione fatta in casa: torta alla cannella, uova sode delle galline della fattoria adiacente, pane da tostare.

Sempre della fattoria accanto (Litla-Gröf) sono i cavalli che scorrazzano attorno.

A 3 minuti di guida da qui, c’è la splendida fattoria-museo di Glaumbær!

fattorie in Islanda_Glaumbær

Glaumbær – P.S. Per scattare questa foto bisogna entrare nell’area del museo (a pagamento)

Dove dormire in guesthouse in Islanda Nord-Ovest (Westfjords)

Nel mio viaggio dedicato esclusivamente ai Fiordi-Ovest, mi sono imbattuta in alloggi da evitare (come questo), ma anche in due guesthouse in cui tornerei molto volentieri.

Urdartindur guesthouse. Da prenotare anche solo per la vista sull’incredibile Nordurfjordur, ai confini del mondo.

dove dormire in Islanda_guesthouse fiordi ovest Urdartindur

Ha bagno privato, cucina condivisa e si trova ad 1 km da quella che credo sia la piscina più bella d’Islanda: Krossneslaug, con vista sull’Oceano.

Harbour-inn, sul porto di Bíldudalur, è un’altra guesthouse dove dormire in Islanda N-O.

È in una posizione strategica per chi fa il classico giro dei fiordi Occidentali: siamo a metà strada tra la cascata Dynjandi e le scogliere di Latrabjarg.

Gongumannafoss, ai piedi della cascata Dynjandi

Questo alloggio islandese a conduzione familiare ha un’estrema cura dei dettagli, cosa davvero rara nei fiordi-ovest, dove hanno scoperto il turismo l’altro ieri.

Il bagno condiviso è pulitissimo e ha tutto l’occorrente, la cucina per gli ospiti non c’è, ma in compenso offrono un’ottima e abbondante colazione inclusa, adatta a tutte le esigenze alimentari.

Dove dormire in guesthouse in Islanda Est: Mjóanes

Mjóanes, fattoria-guesthouse. La simpatica proprietaria vi farà conoscere i suoi cani e le sue pecore, vi preparerà il pane e vi metterà sauna e hot pot a disposizione. Tutto incluso nel prezzo.

dove dormire in Islanda guesthouse_Mjoanes

Sauna per gli ospiti di Mjóanes – guesthouse in Islanda

Qui potete leggere i prezzi stagionali, le recensioni e verificare la disponibilità.

Ha due blocchi di alloggi (ovviamente in lamiera) con un bagno condiviso per tre stanze ciascuno.

Le camere sono piccole e semplici, ma qui si vivono delle esperienze speciali, il prezzo è basso e la policy di cancellazione davvero conveniente.

dove dormire in Islanda Est_guesthouse Mjoanes

Questa guesthouse – in cui vi consiglio di dormire in Islanda – è immersa nella foresta più grande dell’isola (Hallormsstaður) ed è di strada per le cascate Hengifoss e Litlanesfoss.

Vi consiglio di aggiungerla ai preferiti e di non lasciarvela scappare, visto il super rapporto qualità-prezzo!

Ostelli in Islanda: Paradise Cave!

Di dormire in Islanda negli ostelli (e nei campeggi) ne ho già parlato nell’articolo Islanda low cost, nello specifico nella sezione “dormire in Islanda spendendo poco” dove ho indicato le migliori strutture economiche che conosco, coprendo l’intero giro dell’isola.

Qui mi soffermerò solo su un alloggio, che purtroppo ho trovato sold-out nel mio ultimo viaggio 2021:

Ostello in Islanda dove dormire

Paradise Cave Hostel & Guesthouse, nella popolarissima costa Sud, è sia un ostello che una guesthouse dall’incredibile rapporto qualità-prezzo.
Ha aperto nel 2021 ed è gestito da una coppia di italiani che ci mettono il cuore: vi consiglio di leggere le recensioni!
Offrono 11 stanze private e una camerata con servizi in comune.
Inclusi nel prezzo anche colazione e biancheria, cosa davvero rara in Islanda, soprattutto per alloggi di questa fascia! Su richiesta, si può anche cenare con prodotti locali.
E che dire della posizione immersa nel verde?
Seljalandsfoss_Islanda_ostello Paradise Cave

Seljalandsfoss

Siamo a Seljaland, a due minuti di guida dalla cascata Gljufrabui e a tre dall’incredibile Seljalandsfoss.
Tra i vantaggi del dormire in questo ostello in Islanda, c’è quello di poter visitare tali cascate al mattino presto o alla sera, evitando la folla.
Per trovare le migliori offerte per dormire in Islanda in ostello, basta andare su questa pagina, inserire date del viaggio, numero di persone, fascia di prezzo, et voilà!

Dove dormire per vedere l’aurora boreale in Islanda: cottage e alloggi in mezzo al nulla

Ricordiamo che l’aurora boreale non è mai una garanzia e in Islanda si hanno speranze solo da fine agosto a marzo circa, quando ci sono più ore di buio.

Detto ciò, i posti migliori per avvistarla sono quelli lontano dall’inquinamento luminoso, quindi nelle zone meno antropizzate, sempre guardando verso Nord.

Ecco quindi, zona per zona, alcuni alloggi in cui dormire per vedere l’aurora boreale in Islanda:

Aurora nella capitale by Giulia Cimarosti

dove dormire in Islanda per vedere aurora boreale_Mjoanes

Se avete la possibilità di fare un’altra tappa nell’Est, Mjóanes (di cui sopra) è un ottimo posto in cui dormire in Islanda per vedere l’aurora boreale tra gli alberi, cosa piuttosto rara qui.

  • Islanda Nord. Uno dei miei posti preferiti (per avvistare l’aurora e non solo) è Möðrudalur in Islanda Nord-est. A Nord Ovest c’è Stóra-Ásgeirsá farm stay: entrambi gli alloggi ritornano nel capitolo “fattorie in Islanda“.
  • Nei Fiordi Ovest gli alloggi ideali ancora una volta sono Heydalur e Urdartindur, ma vanno bene quasi tutti, tranne quelli nel centro di Ísafjörður e quelle che affacciano sui porti illuminati.

Aurora Boreale_Isole Faroe_62 N

Posti strani in cui dormire in islanda

Dormire in un faro in Islanda?

Se cercate hotel particolari in cui dormire in Islanda, dimenticatevi i fari: ci sono eccome, ma non come strutture ricettive.

dove dormire in Islanda_faro

Un’ottima consolazione è dormire di fronte al faro di Garður alloggiando al Lighthouse-inn oppure pernottare direttamente in una torre dell’acqua!

Dormire in un igloo in Islanda

Notizie migliori invece per gli igloo. Non ci sono quelli di ghiaccio e neve di cui ho parlato approfonditamente qui – anche perché non fa mai abbastanza freddo – ma ci sono delle cupolette di forma simile a 10 minuti dalla capitale: le Reykjavík Domes!

Dove dormire in Islanda_igloo_reykjavik domes

Foto di Reykjavík Domes – Glamping in Islanda

Per saperne di più, vi rimando a “Dove dormire a Reykjavík

Dormire nelle capsule

Se siete alla ricerca invece di esperienze economiche – ma non altrettanto ariose – sappiate che in Islanda è possibile dormire nelle capsule al Galaxy Pod Hostel.

La posizione è ottima, le recensioni pure, ma è sconsigliato per chi soffre di claustrofobia e per chi è particolarmente alto.

dove dormire a Reykjavik- dormire capsule Islanda

Foto da Hikers bay – Un’esperienza più giapponese che islandese, direi!

In Islanda un altro capsule hostel è ad Akureyri ed offre anche Netflix: servizio da non sottovalutare se doveste rimaner bloccati per allerta meteo!

La struttura si chiama Hafnarstræti Hostel e qui potete leggere le sue fantastiche recensioni.

N.B. La biancheria non è inclusa nel prezzo in nessuno dei due ostelli.

Avrei ancora altri alloggi da aggiungere, ma mi fermo qui, se no scrivo un libro. Se avete bisogno di altri consigli su dove dormire in Islanda, scrivetelo nei commenti!

Have an ICE day,

Valeria