LAGUNA BLU E ALTRE TERME IN ISLANDA

INDICE

Terme in Islanda: non solo Laguna Blu

L’Islanda è piena di meravigliose terme naturali: paradisiache pozze calde in mezzo al nulla, quasi tutte gratuite in quanto “terra di nessuno”.  
Sono solitamente difficili da raggiungere, o semplicemente ben nascoste, ma la mappa delle sorgenti islandesi, potrà aiutarvi a scovare quelle più remote.

Mappa delle piscine islandesi - Guide to Iceland

Mappa delle terme islandesi – Guide to Iceland

Nelle mappe purtroppo sono segnalate anche pozze private, quindi è meglio chiedere conferma agli abitanti del posto prima di avventurarsi verso piscine che non sono più pubbliche, o, peggio, che sono diventate sporchissime a causa di un turismo sconsiderato.

Una delle migliori che abbiamo provato è stata quella di Landmannalaugar: abbiamo dovuto guadare quattro fiumi per arrivarci, desiderio non realizzabile in inverno, quando chiudono le strade interne per tempeste di neve ed altri fenomeni atmosferici.

Non c'è solo la laguna blu! Ecco la meravigliosa piscina geotermale a Landmannalaugar

Terme in Islanda: non c’è solo la Laguna Blu! Ecco la meravigliosa piscina geotermale a Landmannalaugar

Altre piscine memorabili le abbiamo trovate sui fiordi Ovest, anche in quel caso siamo riusciti ad arrivarci senza problemi perché avevamo molto tempo a disposizione e perché d’estate quelle strade sono percorribili.
Ma almeno un paio di sorgenti calde facilmente raggiungibili, ci sono,

 “DON’T PANIC!”  

I bagni termali di Myvatn, ad esempio, non sono molto distanti dalla Ring Road,  e sono un’ottima scelta, ma non tutti i viaggiatori si ritroveranno a passare nell’Islanda del Nord. Al Sud, se il meteo non è più capriccioso del solito, un’ottima alternativa sono le terme Secret Lagoon e Laugarvatn Fontana nei pressi del Circolo d’oro.

Laguna Blu: cosa sapere prima di andare

Per un turismo mordi e fuggi, e in condizioni meteo proibitive, c’è un posto raggiungibile in ogni stagione e da ogni luogo: la famosissima Laguna Blu (Blue Lagoon), situata tra l’aeroporto e la capitale Reykjavík, sulla quale ho qualche dritta da dare.

Laguna Blu e altre terme in Islanda

Laguna Blu e altre terme in Islanda

Negli ultimi anni, l’Islanda e la sua Laguna Blu  stanno diventando esageratamente popolari, per cui, per riuscire ad entrare in alta stagione, la prenotazione anticipata è consigliatissima.
Bisogna tener presente anche che il prezzo non è solo stagionale, ma anche orario: dalle 18.00 fino a chiusura le tariffe sono inferiori.

Meglio fare un bagno nelle acque della Laguna Blu all’inizio del viaggio in Islanda, piuttosto che alla fine; si apprezza di più senza avere come termine di paragone le altre pozze geotermali dell’isola, che sono esponenzialmente più autentiche.

Le acque della Laguna Blu

Le acque della Laguna Blu – Terme in Islanda

Questa famosa attrazione costa tanto, ma, se non si ha modo di provare altre sorgenti, ne può valere la pena.“Ci scusiamo per il prezzo della Laguna Blu”, questo è ciò che dice ogni islandese a noi viaggiatori stranieri. Dal 2011 al 2018 i prezzi di quest’attrazione si sono alzati del 70%, il turismo è aumentato esponenzialmente, ed è comprensibile che i locali non abbiano più voglia di andarci.

Il modo per ottimizzare i soldi tuttavia esiste:

1) Hai diritto ad una sauna anche se nessuno te lo dirà.

Devi solo nuotare sotto il ponte a sinistra e raggiungere una porticina di legno!

Maschera di alghe alla Laguna Blu

Maschera di alghe alla Laguna Blu – Terme in Islanda

2) Puoi avere delle fantastiche foto… gratis!

Una fotografa adorabile e poliglotta ti farà 4-5 foto e te le invierà istantaneamente, se chiedi.

AGGIORNAMENTO 2020: Nella primavera 2021 aprirà un’altra Spa analoga nei dintorni di Reykjavík: la Sky Lagoon a Kársnes!

Packing List per la Laguna Blu e per le altre terme in Islanda

1) Costume, magari non il tuo preferito.

Le acque geotermali sono piene di silice: se proprio ci tieni ad indossare quel costume, dovresti almeno sciacquarlo con acqua fredda e sapone dopo l’utilizzo.

2) Balsamo

Dovresti applicarlo prima di fare il bagno senza risciacquo, e lavartici nuovamente i capelli appena uscito dalla piscina, e più di una volta: altrimenti rischierai di assomigliare ad uno spaventapasseri per i prossimi giorni. La silice è ottima per la tua pelle, ma gioca brutti scherzi ai tuoi capelli.

3) Ultimo ma non meno importante: un asciugamano!

AGGIORNAMENTO 2020: Da Aprile la Blue Lagoon è diventata un centro benessere di lusso a tutti gli effetti, al punto da aver eliminato il pacchetto base: si parte direttamente dall’opzione comfort che include anche la maschera e una bevanda. Bisogna mettere in conto almeno 55 euro per entrare.

Immergersi in una sorgente in cui l’acqua misura 45°, anche quando fuori è estremamente ventoso e freddo, non ha prezzo. L’esperienza è ancora più bella, quando le piscine in questione sono naturali e guardandoti intorno crederai di stare sulla luna…o dovrei forse dire su…”Magrathea” ?

25 MAGGIO - TOWEL DAY - FELICE "GIORNO DELL'ASCIUGAMANO"!

25 MAGGIO – TOWEL DAY – FELICE “GIORNO DELL’ASCIUGAMANO”! – Douglas Adams, Guida Galattica per Autostoppisti

A buon intenditor, poche parole.
Valeria


CODICE SCONTO PER L’AUTONOLEGGIO

Inserendo il mio codice sempre valido #BlueVale su www.bluecarrental.issi ottiene il 5% di sconto. Inoltre l’ottavo giorno è gratis. Fate copia e incolla per non dimenticare il cancelletto e le maiuscole!


Ti interessa l’Islanda?

Inizia da qui! “Viaggio in Islanda in fai da te

A proposito di packing list, per questo viaggio ho due post ad hoc: