Città da vedere in Germania: Weimar – Cranach House

Dopo aver vissuto e viaggiato per un anno in terra tedesca, ho deciso di parlarvi dei luoghi che ho preferito. Fatta eccezione per i primi, che fanno parte della mia Top 3, le altre città da vedere in Germania sono indicate in ordine casuale. Da posti perfetti per una gita in giornata, a posti da vivere, da luoghi che sono speciali durante un determinato evento a luoghi che andrebbero visti solo per un’attrazione specifica. Viel Spass!

Città da vedere in Germania: ecco le mie preferite

10 – 9 – 8 – 7 – 6 – 5  – 4 – 3 – 2 – 1

1) BERLIN (Berlino)

Potrei parlare di Berlino per ore. Ci sono andata per la prima volta nel 2010, innamorandomene perdutamente. Non è una città bella come possono esserlo Roma o Parigi, è un posto affascinante, piuttosto. È sicuramente il paradiso degli architetti, dato che è un cantiere di sperimentazione architettonica continuo, e anche il paradiso dei giovani, grazie alla sua stimolante vita notturna e alla sua economicità. Quindi se siete giovani architetti avete fatto ambo, peccato che il mercato del lavoro qui sia quasi saturo, rispetto ad altre città tedesche.

Museum für Film und Fernsehen, Berlin - città da vedere in Germania

“Museum für Film und Fernsehen” – Museo del Cinema, Berlino

Fonda la sua odierna immagine sul culto della memoria, e sulla valorizzazione di ogni cosa. Persino nelle periferie più sperdute, troverete pannelli esplicativi che ricordano e raccontano cosa è successo in quel determinato punto, anche se si tratta di eventi trascurabili. Ah se anche la mia Roma potesse parlare così! Negli ultimi anni sta scendendo dal podio di mia città preferita: ormai è vittima del turismo di massa, e sembra che la città -la più povera della Germania- punti ad arricchirsi anche se a discapito della sua storia. Gli ecomostri spuntano come funghi, si sta valutando l’ipotesi di buttar giù una parte di East side Gallery (1 km dello storico muro) per erigere un hotel di lusso, e luoghi delicati come il labirinitico “memoriale dell’olocausto” ora sono profanati da turisti che ci fanno pic-nic sopra senza che nessuno gli dica nulla. Nota folcloristica: qui ormai le parole hipster, electrostart-up sono più ricorrenti di un Danke.

Berlino - città da vedere in Germania

La cupola del Reichstag: un capolavoro di Foster – Berlino

2) HAMBURG (Amburgo)

Città tedesca dal fascino scandinavo, molto vicina geograficamente alla Danimarca. Con la sua vita notturna batte Berlino 1-0. Nella capitale tedesca ci sono per lo più locali jazz e discoteche di musica elettronica, qui invece ce n’è davvero per tutti i gusti. Un posto amatissimo dai tedeschi, ma ancora sconosciuto ad una buona fetta di turisti. Il porto le conferisce un fascino particolare, e proprio in questa zona, “hafen city“, i migliori architetti contemporanei stanno dando il loro contributo. L’immagine tradizionale di Hamburg è quella di Speicherstadt “la città dei magazzini”, caratterizzata da affascinanti costruzioni in mattoni rossi.
Il tasto dolente di questa meravigliosa città è il meteo: è piovosissima in tutte le stagioni, e proprio per questo il concetto di moda degli Hamburger (sì, gli abitanti si chiamano proprio così!) è oggetto di derisione persino da parte degli altri tedeschi, dato che fanno a gara ad avere il k-way all’ultimo grido. Una delle bandiere simbolo della città è il Jolly Roger, e per me questo già basterebbe per tornarci. Inseritela tra le prime città da vedere in Germania, e non ve ne pentirete!

Amburgo - città da vedere in Germania

Unterwegs in der Speicherstadt , Hamburg – città da vedere in Germania

3) WEIMAR – Nessuno la inserisce tra le città da vedere in Germania per un solo motivo: è mal collegata!

In questa meravigliosa cittadina ho trascorso l’autunno e l’inverno 2014/2015. È una perla sconosciuta agli stranieri, forse perchè davvero difficile da raggiungere. Credo sia infatti uno dei posti turistici peggio collegati della Germania: i principali aeroporti raggiungibili da qui, sono Frankfurt International (non Frankfurt Hahn!) e quelli di Berlino, ad una distanza di 300 km abbondanti.
Weimar è una città minuscola attraversata dal fiume Ilm,  spina centrale di un bellissimo parco conosciuto come Goethe Park, il quale assume un fascino diverso a seconda delle stagioni.

Goethe Park, Weimar - città da vedere in Germania

Goethe Park, Weimar – città da vedere in Germania

Malgrado la sua estensione sia molto ridotta, ha ospitato numerosi personaggi tedeschi che hanno fatto la storia: Bach, Liszt, Nietzsche,  ma soprattutto Goethe e Schiller, simbolo della città e del suo attivissimo teatro. Weimar ha continuato a far parlare di sè negli anni ’20 del ‘900, durante l’omonima Repubblica, in cui nacque anche il Bauhaus, scuola di architettura e design diretta da Gropius. Questo nuovo movimento contribuì a mantenere alto il livello culturale di Weimar: qui si affaccendarono artisti e architetti come Kandinskij, Klee, Gropius e Van de Velde.

Friedhof, Weimar

Friedhof, Weimar

Non ha monumenti particolarmente rappresentativi: è la città stessa ad essere un gioiellino, dall’armonia del suo insieme, ai suoi dettagli.
Oggi  Weimar è animata da una ricca comunità internazionale di studenti, che fanno sì che l’inglese sia quasi più parlato del tedesco.

Le caratteristiche vie di Weimar - città da vedere in Germania

Le caratteristiche vie di Weimar (e la Creperia più buona di sempre!) – Germania

Consigliatissima nel periodo pre-natalizio, in cui nevicate e Weinachtsmarkt, disegnano un’atmosfera magica. Ne ho scritto qui:

Più dettagli su come arrivare nell’articolo: “Cosa vedere e fare in Turingia” (lo Stato Federale di cui fa parte Weimar).

4) HEIDELBERG

Un’ altra città-bomboniera. Heidelberg si identifica con la sua storica università e con il suo incantevole castello che domina la valle del Neckar. Consigliatissima la romantica Philosophenweg  (Il sentiero dei filosofi) , che si snoda lungo vigneti e frutteti e regala un bel panorama una volta arrivati sulla collina. Questo posto pittoresco non a caso ha ispirato anche alcuni dipinti di Turner.

5) LEIPZIG (Lipsia)

Chiese interessanti anche per chi di chiese capolavoro ne ha già viste abbastanza (sono di Roma, quindi sono tra quelli.)
Posto cupo ma non triste. È detta a ragione “la nuova Berlino”, in quanto ancora più economica e dal fascino post-industriale, qui ci sono serate e festival gothic e una vita notturna molto attiva.
La differenza sostanziale dello spirito di Lipsia, rispetto a quello Berlinese, è che non ha ancora fatto della multiculturalità la sua bandiera: purtroppo ci sono ancora episodi di razzismo gratuito.

6) DRESDEN (Dresda)

Come la vicina Lipsia, è ancora piuttosto intollerante, per usare un eufemismo.
In ogni caso Dresda è una città che difficilmente delude. C’è la parte moderna, che ha il fascino decadente di una Berlino Est, ed ha sperimentazioni di arte ed architettura contemporanea come il Kunsthof Passage: qui c’è una casa che suona quando piove!

Ma c’è anche e soprattutto la parte barocca, ricostruita molto fedelmente, che è stata anche oggetto dei dipinti del Canaletto. La cosa divertente è che è stata bandita dall’UNESCO proprio per aver fatto un oltraggio all’opera di questo pittore: accanto al ponte storico dei suoi dipinti, è stato costruito un orrendo ponte contemporaneo che rovina la vista immortalata dal Canaletto, ed è stato proprio questo che la città è stata depennata tra i siti protetti da questo ente.
Famosa anche per i suoi mercatini di Natale: io ci sono stata proprio per quell’occasione, e bisognava fare a gomitate per camminare. La specialità natalizia qui è il Dresden Stollen: la versione tedesca del panettone, molto buona ma in grado di rovinarvi il metabolismo con estrema facilità.

Mercati natlizi di Dresda - città da vedere in Germania

Mercati natalizi a Dresda – Germania

7) I PAESINI DELLA VALLE DEL RENO

Rudesheim am Rhein è invasa da turisti, ed anche di una certa età, ma le sue case a graticcio circondate da vigneti, lo rendono un posto davvero delizioso per una gita in giornata. Meno scontati e semi-deserti, sono i paesini limitrofi di Bingen ed Eltville am Rhein dove potrete provare dell’ottimo Riesling locale a prezzi molto più convenienti. Mete assolutamente estive, stupende per chi va in bicicletta: lungo la valle del Reno, infatti, passa una ciclabile lunga ben 1233 km!

Rudesheim - città da vedere in Germania

Rudesheim, valle del Reno – città da vedere in Germania

8) MÜNCHEN (Monaco di Baviera)

Inserita tra le città da vedere in Germania più per essere oggettivi, che per gusto personale: non ci ho assolutamente lasciato il cuore. Qui l’efficienza e la vivibilità di questo Paese raggiungono i massimi livelli, e anche quando non c’è la festa ufficiale della birra, all’Hofbrauhaus non mancherà il folklore con danze, boccali di birra e brezel. Essendo a pieno titolo la capitale della Baviera, rispecchia molto bene questo enorme stato federale: piena di attrazioni (l’Olympiapark quella che mi ha colpito di più) ma anche piuttosto conservatrice e non allettante per i giovani come città alternative e stimolanti quali Berlino ed Amburgo. Mi piace definirla “un paesone“; il dialetto che sentirete parlare vi confermerà questo mio appellativo.

9) BAMBERG (Bamberga)

Città della Franconia, parte della Baviera. Vale giudizio di cui sopra: bel posto, ma per gente di una certa età. Qui però si tratta di una cittadina minuscola, adatta per una gita di un giorno, non ci sono di certo le attività di una metropoli come Monaco. Il Rathaus (Municipio) galleggiante e le sue case a graticcio valgono il viaggio. Anche a Bamberga come in tantissime altre città europee, c’è un tratto chiamato “Klein Venedig” (piccola Venezia) solo per il fatto di avere delle case a schiera sul canale. Ah, povera Venezia! Dato che adoro osservare le città dell’alto, mi sono cercata una vista panoramica anche qui: Michaelsberg è il posticino in cui andare. Nonostante non sia un’amante della birra, e neanche un anno in Germania è servito a convertirmi, a Bamberg ne ho provata una molto buona: la Rauchbier, birra affumicata. La birra ufficiale sarebbe invece una birra imbevibile: la Schinkenbier, la birra ALLO SPECK.

Ah! In un paesino minuscolo a 30 minuti da qui c’è “La Mecca dei musicisti”: Thomann, il negozio di musica più grande d’Europa!

10) ERFURT sotto Natale

Erfurt è uno dei centri medioevali meglio conservati della Germania, che dà il meglio di sé prima di Natale, quando, nei pressi dei due luoghi più caratteristici (Il duomo mariano detto Mariendom ed il ponte dei mercanti detto Krämerbrücke), vengono allestiti dei meravigliosi mercati natalizi, che qui sono affollati al punto giusto. Da visitare il mercato medioevale all’imbocco del Krämerbrücke, stupendo ponte del ‘300 su cui danno 32 edifici a graticcio, usati per lo più come negozi.

Duomo di Erfurt in veste natalizia - città da vedere in Germania

Duomo di Erfurt in veste natalizia – Germania

Le città da vedere in Germania non finiscono qui!

Se non ho parlato del Carnevale di Colonia, di Rothenburg ob der Tauber, o di Norimberga, è solo perchè preferisco scrivere solo di ciò che ho sperimentato: la lista dei luoghi da scoprire qui è ancora lunga! 
Per parlare anche dell’altra faccia della medaglia, ho scritto un articolo sulle città tedesche che mi hanno delusa 
Valeria


Ti interessa la Germania?

Inizia da QUI! “La Germania in breve, dopo un anno lì”




Cerchi un alloggio tra i tedeschi?

Ecco un buono sconto per entrambi: per te che prenoti e per me che ho passato parola!