INDICE

  1. Pattinare su ghiaccio a Roma: tutte le piste
  2. Pattinaggio a rotelle nella capitale

Date le temperature elevate della capitale, sembra strano che ci siano così tanti palaghiacci. Allo stesso modo, dato il traffico e le strade dissestate, non vi aspettereste un’associazione da oltre 2000 pattinatori in linea che sfreccia con nonchalance.

Ebbene sì, potrebbe sembrare un ossimoro, ma Roma è una città per pattinatori!

1. Pattinare su ghiaccio a Roma

Oltre al cibo e alle bellezze di Roma, ciò che mi è mancato davvero nella mia vita all’estero, è stato proprio il pattinaggio. Non si direbbe, ma in Germania ed in molti altri paesi freddi, dove mantenere una pista da ghiaccio è di gran lunga più economico, i palazzetti dello sport sono aperti solo nei mesi invernali, ed è anche piuttosto difficile trovare un corso per adulti.

Abbraccio ghiacciato

Il mio abbraccio ghiacciato

Nella città eterna invece abbiamo ben quattro palaghiacci che chiudono solo d’estate ed ognuno di essi ha la sua scuola di pattinaggio per tutte le età.

Ad oggi le piste di ghiaccio disponibili a Roma sono le seguenti: l’Ice Village, l’Olimpia Revolution, l’Athlon, (una pista piccola aperta solo per i corsi), e – fuori dal raccordo – il Circolo Sportivo Mezzaluna a Mentana. Lo storico stadio da ghiaccio di Marino è crollato, l’Axel e la pista di Tor di Quinto hanno chiuso.

Aggiornamento COVID-19. Al momento possiamo contare solo su due palaghiacci a Roma: lIce Village – che dovrebbe tornare operativo da metà settembre – e Mentana, che è aperto da agosto. Chiamate prima di andare che l’ingresso è contingentato!

Alle quattro piste permanenti, nel periodo natalizio vanno ad aggiungersi numerose altre piste di ghiaccio temporanee, spesso molto piccole: qui trovate date e orari di quelle previste per Natale 2019. Intramontabile la outdoor skating rink dell’Auditorium Parco della Musica, alla quale si affianca la pista indoor di Christmas Wonderland a Prati.

In periferia spuntano piste – solitamente per piccini – quasi ovunque: c’è quella della Fabbrica degli Elfi in via Tuscolana, quella del Luneur park in ghiaccio ecologico, e, sempre a Roma Sud, quella del centro commerciale Euroma2. A Roma Nord-Est abbiamo la pista di Porta di Roma on ice e la minuscola pista all’aperto di Largo Pugliese.

Carolina Kostner, mondiali 2012

Nella stagione ‘fredda’ troverete quindi più piste di pattinaggio che parcheggi, ma sono mediamente invase dalla folla, quindi non proprio auspicabili per chi vuole allenarsi.

Io mi alleno all’Ice Village e mi trovo molto bene. La pista si trova tra le fermate della metro B Ponte Mammolo e S.Maria del Soccorso ed ha anche un parcheggio dedicato, per chi volesse raggiungerla in macchina. Qui il loro sito ufficiale con tutto ciò che serve sapere.

Se amate il pattinaggio su ghiaccio, non dovete assolutamente perdervi il Mar Baltico ghiacciato!

Pattinare sul mare ghiacciato in Svezia (Golfo di Botnia)

Pattinare sul mare ghiacciato in Svezia (Golfo di Botnia)

Qui la mia esperienza, con tanto di attrezzatura utilizzata:

2. Pattinare a rotelle a Roma

Pattino su ghiaccio da dieci anni ormai, e qualche anno fa, grazie ai Pattinatori del Pincio, mi sono avvicinata anche ai rollerblade. Fino a quel momento avevo provato i pattini a rotelle rimanendo confinata in una pista, ma con questa fantastica associazione, ho scoperto le potenzialità dei pattini in linea anche come mezzo di trasporto.

Con i pinciaroli riuscirete a pattinare su strade dissestate, sanpietrini, e ad affrontare il traffico, in una città dove le strisce pedonali fanno parte del decoro urbano, invece di esser un segnale orizzontale.

Pattinata Natalizia con il gruppo del Pincio: ogni festa è l'occasione buona per mascherarsi e per organizzare pattinate extra Pattinata Natalizia con il gruppo del Pincio: ogni festa è l'occasione buona per mascherarsi e per organizzare pattinate extra

Pattinata Natalizia con il gruppo del Pincio: ogni festa è l’occasione buona per mascherarsi e per organizzare pattinate extra.

Nelle città tedesche in cui ho vissuto ovviamente ci si sentiva più sicuri anche in presenza di neve, dato che veniva rimossa tempestivamente, le poche macchine si fermavano al semaforo molti metri prima delle strisce pedonali e così via. Ma questo non mi ha spinta a pattinare di più: mancava un gruppo del genere con cui condividere una passeggiata su otto ruote.

Oltre a pattinate gratuite che partono dal centro di Roma, ci sono dei corsi ogni domenica al Pincio, nel cuore di Villa Borghese.
Le uscite di gruppo gratuite vengono organizzate il 1° ed il 3° lunedì del mese, ed ogni mercoledì.

Pattinata di Pasquetta 2014, Ponte della Musica

Pattinata di Pasquetta 2014, Ponte della Musica

  • Le pattinate del lunedì sono chiamate “Easy ride for beginners” perché rivolte ai principianti, ma vi prendono parte anche pattinatori esperti, pronti a fare da tutor ai nuovi arrivati. Iniziano alle 21.00 ogni I e III lunedì del mese davanti alla Basilica dei Santi Ambrogio e Carlo a Via del Corso e proseguono per due-tre ore.
  • Le pattinate più difficili, sia per velocità che per tipo di percorso, vengono organizzate ogni mercoledì e partono sempre davanti alla Basilica dei Santi Ambrogio e Carlo al Corso alle 21.00, andando avanti per due-tre ore.

Ah, dimenticavo! I giri su rotelle sono spesso inframezzati da tappe nelle più buone gelaterie della città e sono annullati solo in caso di pioggia. Trovate tutte le altre informazioni qui e sull’attivissimo gruppo facebook.

Roma_vista dalla terrazza del pincio

A Roma si può pattinare ovunque, pure sui tetti!

Questa volta ho scritto un articolo leggermente off topic per un blog di viaggi, ma credetemi, visitare Roma su otto ruote è un’esperienza impagabile ed un’ottima idea per un turismo sostenibile ed alternativo.

Have an ICE day!

Valeria

Sulla mia città vi consiglio di leggere:

Gite in giornata: non perdetevi le mie guide esaustive su “Le Cascate di Monte Gelato“, Lago del Turano e Castel di Tora, Il Giardino dei Tarocchi e Pescasseroli, Parco Nazionale d’Abruzzo.