Sigtuna, dintorni di Stoccolma: una meraviglia!

Indice interattivo

La mia esperienza a Sigtuna
Come arrivare a Sigtuna da Stoccolma

Nel mio primo viaggio svedese non ho visitato solo la capitale, ma ho deciso di esplorare anche i suoi dintorni per entrare in contatto con una Svezia più autentica e meno globalizzata.
Quando ho chiesto informazioni all’ufficio turistico di Stoccolma sull’escursione a Sigtuna, mi hanno risposto: “Davvero abbiamo un’escursione a Sigtuna inclusa nello Stockholm pass? Non ce la chiede nessuno!”

A quel punto ho avuto la conferma che era il posto giusto per me.

Sigtuna, dintorni di Stoccolma - casette in legno

Sigtuna, casette in legno

In viaggio verso Sigtuna: il lago Mälaren

Il viaggio in traghetto sul lago Mälaren è parte del fascino di questa escursione: un percorso di due ore e mezza tra isolotti solitari e casette sperdute, raggiungibili  in barca privata da aprile a ottobre circa, e solo in macchina nei mesi più freddi.
Anche se con il riscaldamento globale sta diventando un fenomeno di sempre più breve durata, l’aspetto che mi ha emozionata di più è un altro: d’inverno la parte più stretta del lago ghiaccia, diventando pattinabile da Uppsala fino a Stoccolma!
Questo lago era un importante luogo di commercio per i vichinghi, e non mi sorprende che siano stati proprio loro ad inventare il mio pattinaggio su ghiaccio.

Sigtuna, dintorni di Stoccolma

Sigtuna, dintorni di Stoccolma – Lago Mälaren

“Sigtuna, where Sweden begins”. Quanto è epico lo slogan di questo posto?

Eccoci finalmente a Sigtuna. Questa città (leggi: micro-villaggio) è la più antica della Svezia. È stata fondata nel 980, e sembra rimasta ferma a secoli fa: solo piccole abitazioni in legno risalenti al XVIII, XIX, e XX secolo, pietre runiche, e chiese medioevali!
Una parvenza di contemporaneità ce la danno solo i caffè, le gallerie d’arte moderna, ed i negozietti di souvenir, che si contano sulle dita di una mano.

Stora Gatan: la via principale di Sigtuna, dintorni di Stoccolma

Stora Gatan: la via principale di Sigtuna, dintorni di Stoccolma


Qui c’è la Svezia più autentica e per nulla turistica, anche se ci troviamo a due passi dalla capitale. Le sue casette colorate in legno, sono proprio quelle riprodotte nello Skansen – il parco a tema “Svezia in miniatura” di Stoccolma – con la differenza che queste sono vissute per davvero. La sua arteria principale, Stora Gatan, è rimasta identica a più di 1000 anni fa, quando in questo piccolo centro si coniava la prima moneta svedese.
 Sigtuna, dintorni di Stoccolma: la Svezia autentica

Sigtuna, dintorni di Stoccolma: la Svezia autentica


Le pietre runiche non vi sfuggiranno: in nessun posto al mondo ce sono così tante!  La maggior parte delle iscrizioni sono cristiane: sarebbe stato decisamente più epico se fossero state vichinghe, ma il loro fascino rimane innegabile.
 Sigtuna, dintorni di Stoccolma - Pietra runica

Sigtuna, dintorni di Stoccolma – Pietra runica


Da vedere anche St. Mary, (chiesa in mattoni rossi, tra il romanico e il gotico baltico), il cimitero medioevale, e le rovine del chiostro di St. Olaf, risalente al XII sec.: tutte attrazioni visitabili nel silenzio più assoluto.
Church of St. Mary - Sigtuna, dintorni di Stoccolma

Church of St. Mary – Sigtuna, dintorni di Stoccolma


 Cimitero medioevale e chiostro di St. Olaf - Sigtuna, dintorni di Stoccolma

Cimitero medioevale e chiostro di St. Olaf – Sigtuna, dintorni di Stoccolma

Fare “fika” a Sigtuna, la città più antica della Svezia

Per concludere questa passeggiata, cosa fare se non “fika” come tutti gli svedesi? No, nessun doppio senso: come ho già scritto parlando di Stoccolma, questo termine svedese fa riferimento alla merenda come rito sociale; si tratta quindi di sedersi in un bar rilassante e impeccabile, e di consumare  un tè o un caffè accompagnati da dolci iper-calorici.
Un posto bellissimo in cui fare “fika” a Sigtuna è “Tant Bruns kaffe stuga“, il caffè più antico della Svezia.

Fare "fika" nel caffè più antico della Svezia - Sigtuna, dintorni di Stoccolma

Fare “fika” nel caffè più antico della Svezia – Sigtuna, dintorni di Stoccolma


Qui ci siamo scontrati anche con le usanze svedesi in termini di mancia: quando si paga con la carta, bisogna digitare la cifra finita che s’intende lasciare, ovvero il prezzo indicato +  la quota extra; momento tragi-comico per chi vive in Italia e si ritrova a dover pagare uno spuntino quanto una cena abbondante!

Come arrivare a Sigtuna, dintorni di Stoccolma: battello, treno o auto?

 Sigtuna, dintorni di Stoccolma

Direzione Sigtuna, dintorni di Stoccolma


D’estate la gita in battello è d’obbligo: via acqua, ci si può arrivare con un’escursione gestita dalla compagnia Stromma, che fa base vicino a T-Centralen; per gli orari e i prezzi precisi, vi rimando al loro sito, ma sappiate che per i possessori dello Stockholm pass la gita è gratuita, ed include anche una guida a bordo, ed un tour della città (di cui abbiamo preferito fare a meno).
Altrimenti Sigtuna si può raggiungere da Stoccolma anche via terra:

  • in macchina guidando circa 40 min
  • in treno dalla stazione centrale fino a Märsta station; da lì si possono prendere i bus 575, 570 o 572 fino alla Sigtuna busstation.

Questo piccolo villaggio in 3 ore lo girate abbondantemente, e vi rimarrà anche del tempo per leggere un libro in riva al lago, perchè no? 😉

Sigtuna, dintorni di Stoccolma

La pace del lago Mälaren – Sigtuna, dintorni di Stoccolma


Ringrazio Visit Stockholm per avermi offerto lo Stockholm pass, che mi ha permesso di raggiungere gratuitamente questo bellissimo angolo di Svezia.
I miei articoli sono e saranno sempre indipendenti.
Valeria


Se ti interessa la Svezia leggi anche: